logo

Dove Siamo

  • bagni Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Bagni Imola

featured image

Produci o installi bagni a Imola?

Questo spazio web potrebbe essere tuo! Chiamaci subito ottieni maggiori informazioni.

Fa sapere a tutti che hai i migliori bagni a Imola e fatti trovare da chi ancora non ti conosce.

Contattaci





Bagni. Ristrutturazioni e nuove installazioni a Imola

Alcuni artigiani si occupano dell’installazione e della ristrutturazione di bagni a Imola. Sia le parti di arredo che l’impiantistica è visionabile nelle show room presenti sul territorio. Vi sono diversi tipi di specializzazioni che è possibile visionare, per scegliere quella che maggiormente si adatta alle proprie esigenze. I bagni sono in vari materiali, per interni ed esterni, classici o innovativi con diversi tipi di accorgimenti tecnici per gli scarichi, pronti a affrontare qualsiasi tipo di situazione. Presso gli artigiani che si trovano nel comune è possibile trovare anche il servizio di manutenzione, che è effettuato regolarmente. La scelta è molto ampia e sarà possibile certamente trovare il bagno che si sta cercando, adatto alle proprie esigenze, consultando anche le proposte presentate online.

Gli arredatori e gli installatori di bagni sono disponibili anche alla progettazione individuale, al di fuori delle proposte standard e di listino, con una grande scelta di materiali. Ci sono stili di arredo bagno particolarmente originali che sanno coniugare l’utilità con la decorazione in modo da soddisfare i più diversi desideri dei clienti, a costi in ogni caso molto convenienti. Per assicurarsi che fornitori, arredatori e installatori di bagni effettuino il loro lavoro con perizia è consigliato prendere un appuntamento per mostrare il luogo in cui li si vorrebbe installare. In seguito a questa visita ci si può recare in azienda o nello show room per decidere lo stile del bagno, i colori e anche il tipo di impianto tecnico. Dopo questa visita si riceveranno alcuni preventivi fra i quali scegliere il proprio bagno.

I bagni possono anche essere scelti direttamente sui listini e nelle show room fra quelli già costruiti con le misure standard utilizzate normalmente nelle costruzioni moderne.

Per evitare disguidi o malintesi consigliamo di contattare direttamente il produttore o l’installatore di bagni in modo da sapere in modo dettagliato tutti i servizi offerti e per sincerarsi che il venditore di bagni garantisca quanto offerto.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

Innovazione. La domotica in bagno

Anche il bagno è un ambiente in cui la domotica ha iniziato ad avere importanza. Se non ci credete provate a far caso ai nuovi bagni installati nei luoghi molto frequentati come quelli degli autogrill in autostrada. Un sistema a fotocellule fa scorrere l’acqua nel lavandino quando avvicinate le mani, certe volte eroga direttamente anche il sapone. Quando si apre e si chiude la porta l’acqua scorre nel water, e al posto degli asciugamani ci sono alcuni soffiatori elettrici che entrano in funzione quando avvicinate le mani. Alcune volte una luce verde o blu illumina le mani e aiuta la disinfezione.

Tutto questo è integrazione domotica e innovazione tecnologica. Anche nelle case alcune volte si chiedono accorgimenti di integrazione domotica, e si arriva anche a proposte di connettività.

Nei bagni ad alta innovazione domotica la connessione internet è utile per avere la comodità. Gli impianti di wi-fi già esistenti nelle abitazioni permettono di portarsi in bagno gli apparecchi già connessi, ma molti bagni nuovi contengono, nascosti negli arredi, delle radio dab, la nuova tecnologia per la trasmissione radiofonica che si prepara a sostituire l’FM. In altri casi hanno apparecchi di diffusione della musica tramite playlist preordinate scaricate da youtube.

Dal punto di vista impiantologico la domotica può permettere l’apertura e la chiusura delle persiane, o delle tapparelle con un pulsante, un’interruttore o un telecomando. Lo stesso dispositivo domotico può controllare le tende. Vi sono sanitari programmati per rilasciare dosi di disinfettante o detergente ad ogni scarico di sciacquone. Nella domotica dei bagni è considerata anche la possibilità di accendere i caloriferi a distanza o programmandone l’orario. Questi ultimi sono accorgimenti che ormai conosciamo già da qualche anno, così come la possibilità di accendere la lavatrice da un’app scaricata sullo smartphone, che permette di trovare la biancheria già lavata e spesso asciugata nel momento in cui si torna a casa.

La connettività e la domotica nei bagni riguarda anche la manutenzione e gli allarmi, che possono includere quelli perimetrali, o escluderli. Oppure, non in ultimo, l’accensione dell’aspiratore nei bagni ciechi può avvenire grazie a sistemi di wifi o a fotocellula.

Dove trovare i bagni con i migliori esempi di connettività e integrazione domotica? Vai dai produttori ed installatori a Imola.

Le dimensioni ottimali dei bagni

Se si vuole un nuovo bagno a Imola è necessario avere un’idea dell’uso che se ne farà. Spesso la scelta è dettata dagli spazi obbligatori su cui si deve sviluppare il bagno ma in linea di massima si tende a preferire un bagno grande. Le dimensioni ottimali sono di 4 metri quadrati sviluppati su spazi di 2×2 metri.

Un esperto, generalmente indicato dall’azienda installatrice analizzerà la situazione e farà le misurazioni necessarie, ma si può dire che il bagno sviluppato in quadrato permette di gestire al meglio lo spazio. Ponendosi, infatti, al centro della stanza si possono utilizzare tutti gli impianti con il minimo sforzo.

La vasca non è sempre desiderata, al girono d’oggi, ed è spesso messo in discussione anche il bidet. La doccia è infatti preferita dalla maggior parte delle persone per la sua comodità. Spesso si tende rinunciare alla vasca e preferire una doccia più ampia della misura standard in cui inserire anche delle sedie o degli sgabelli. Portasaponi e colonne per la doccia con idromassaggio sono accessori che hanno bisogno di più spazio rispetto alla doccia classica e che tendono ad essere preferiti da molti.

Ha molta importanza anche l’ampiezza dell’entrata. Se un bagno sarà utilizzato prevalentemente da persone anziane si cercherà di ampliare al massimo la porta d’accesso, evitando le porte a soffietto e preferendo, dove è possibile, le porte a scomparsa. Anche le porte a battente occupano molto spazio e creano problemi se il bagno non è spazioso.

La gestione dello spazio di un nuovo bagno moderno ha quasi sempre bisogno di accorgimenti di tipo architettonico e di un esperto di progettazione degli spazi che valuti spazi ed esigenze e sappia trovare la soluzione migliore.

Per avere le migliori occasioni per consulenze sui bagni a Imola, potete consultare questo spazio internet.

Lo stile nei bagni. Classico o moderno?

Non si tratta solo della forma e della decorazione di un bagno. Lo stile è altrettanto importante tenendo conto che il bagno è l’ambiente più umido della casa, dove l’acqua riveste una grande importanza. È quindi necessario scegliere con attenzione i mobili che vi si inseriscono. Soprattutto per quello che riguarda i materiali di cui sono composti. Il legno, a meno che non sia trattato adeguatamente è il materiale meno adatto, ma anche certi acciai hanno dei problemi di durata. Di fatto, per quanto possa sembrare poco ambientalistico, la plastica è il materiale che in bagno da meno problemi. Niente ruggini e niente muffe.

La scelta è in ogni caso ampissima, tenendo conto del budget che si ha a disposizione. Dai venditori di arredo bagno a Imola, nelle loro show room, si possono trovare ottimi esempi e si possono chiedere delle personalizzazioni su stili standard. I bagni possono avere un aspetto antico, che simulano perfettamente la bellezza dello stile classico, ma essere in realtà in materiali resistenti e sicuri, possono anche essere ricoperti. Esistono legni resistenti all’umidità, anche se piuttosto costosi. Sono spesso utilizzati nei mobili da bagno dallo stile classico. Il ferro battuto tende invece alla ruggine, quindi si preferisce il costoso ottone. Il vetro serigrafato per la decorazione di armadietti e pensili può donare un aspetto elegante.

Come per gli specchi, però, tendono a ritenere l’umidità e spesso vanno asciugati, dopo aver fatto una doccia. Specie se il bagno è piccolo. I bagni con gli stili modernissimi, di design, sono già pensati per evitare i problemi legati all’umidità dell’ambiente. I colori possono essere i più diversi, e si tende a preferire i mobili laccati proprio perché più resistenti. Ottimi i piani in marmo o granito, anche se molto delicati. Il mercato offre delle alternative meno costose ma più facili da pulire. Nulla, però, è bello come un bagno, anche piccolo, ricoperto di marmi e graniti.

Venditori e arredatori di bagni sapranno sicuramente trovare il bagno che fa per voi e se sei ami curare l’arredamento e lo stile in ogni settore puoi scoprire dove si realizzano i bagni a Imola.

Cosa non deve mancare nei bagni

Alcuni elementi non devono mancare nei bagni. Possono essere forniti direttamente dall’installatore oppure acquistati a parte nei punti vendita di Imola.

Le automazioni. Le automazioni per i bagni di qualsiasi genere possono essere integrate con discrezione in qualsiasi contesto. Anche lo stile più classico può contenere una serie di apparecchiature. I comandi possono essere inseriti nella piastra degli interruttori della luce oppure inseriti su telecomando. Sono spesso di piccole dimensioni. Non è da dimenticare il campanello sonoro da inserire nella doccia o a fianco della vasca e che serve per chiamare aiuto nel caso ci si senta male. Non lo si usa quasi mai, nella vita, ma ha una funzione di allarme molto importante e non va dimenticato. Anche questo può essere collegato ad una scheda sim per far giungere le richieste d’aiuto a chi ha, ad esempio, le chiavi di casa.

I portasaponi e i porta salviette. Ce ne sono di ogni tipo ma è importante che i porta sapone abbiano un raccoglitore che permetta alla saponetta di sgocciolare ed asciugarsi dopo l’uso. Non c si pena più molto ma il sapone bagnato è scivoloso e può essere la causa di incidenti se, sfuggendo dalle mani e cadendo a terra, sulle piastrelle, lascia dei residui umidi su cui poi si rischia di scivolare e cadere. Le cadute in bagno sono ancora una delle maggiori cause di infortunio grave in casa. La stabilità del porta asciugamani è altrettanto importante. Se sono a terra, come trespoli, è bene siano ben squilibrati, con una base pesante, perché se si scivola sono stesso la prima cosa cui ci si aggrappa. Se cedono rischiano di complicare la situazione. Quelli a muro devono essere ben fissati per gli stessi motivi.

Se sei interessato ai componenti per bagni a Imola puoi approfondire l’argomento presso i rivenditori e installatori presenti su questo spazio web.